cerca

IL GIALLO

Sgarbi al telefono con Grillo: "Mi ha detto che la Raggi è depensante. Ecco le prove"

Due telefonate, vere o presunte, scuotono il Movimento 5 Stelle. La prima è quella in cui Beppe Grillo avrebbe confidato a Vittorio Sgarbi di pensare che Virginia Raggi, il sindaco di Roma, "è una totale depensante, in totale malafede". Una rivelazione che il critico d'arte ha fatto a La Zanzara: "La telefonata è avvenuta poco prima dell'ultimo editto sugli indagati quando ha capito che se cade la Raggi cade tutto. Vittorio, ha detto, è una totale depensante, una cretina assoluta, è il modello perfetto per quello che io voglio al potere….".

Poi c'è l'altra telefonata, quella in cui - sempre secondo Vittorio Sgarbi, che l'ha registrata in un video - Grillo chiederebbe al critico d'arte di rimangiarsi tutto. "Fai qualcosa, non va bene. La Raggi è bravissima, metti nella rogna me, lei, tutti. Mi hai messo in bocca cose che non penso. Bisogna smentire. Mi ha chiamato la Raggi 20, 30 volte", dice l'interlocutore a Sgarbi nel filmato pubblicato su Facebook. E' davvero la voce del comico genovese e capo del Movimento 5 Stelle? "Ringrazio il mio imitatore che ha preso in giro il #FakeIntellettuale", ha scritto Grillo in un tweet in cui, senza citare Vittorio Sgarbi. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Roberto

    Scannapieco

    11:11, 08 Febbraio 2017

    querela

    l'unico strumento per rispondere e smentire se si è dalla parte della ragione è la querela per fatti così gravi !

    Rispondi

    Report