cerca

LA PROTESTA

Taxi fermi a Roma contro Uber, Capitale paralizzata

I tassisti romani si riuniscono davanti al Senato e protestano contro la rimozione della territorialità. Un provvedimento che permetterà ai colleghi di tutta Italia e ai privati come gli Ncc di spostarsi senza regole a caccia di clienti. Chiedono maggiori tutele e controlli per scongiurare la concorrenza sleale. Settemilaottocentocinquantuno i taxi in giro nella Capitale, "succubi degli abusivi, di privati e noleggiatori spesso impuniti" denunciano a gran voce

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni