cerca

ORRORE NELLA CAPITALE

Donna fatta a pezzi e gettata nei cassonetti, fermato il fratello

Avrebbe confessato durante l'interrogatorio in Questura l'uomo sospettato di aver ucciso e fatto a pezzi la sorella gettandola in diversi cassonetti a Roma. Alla base dell'omicidio ci sarebbero liti per questioni economiche. Maurizio Diotallevi, 62 anni, sarebbe stato ripreso da una telecamera di videosorveglianza vicino al secchione di viale Maresciallo Pilsudsky nella notte tra il 14 e il 15 agosto. All'interno del bidone l'uomo avrebbe gettato le gambe della sorella. I due fratelli abitavano insieme in un appartamento in via Guido Reni, nel quartiere Flaminio, a pochi metri di distanza dal cassonetto in cui la polizia ha poi rinvenuto la testa e il busto della donna

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500