cerca

IL GIALLO DELLA TELEFONATA

Anna Frank, Lotito prima della visita in Sinagoga: "Famo 'sta sceneggiata"

Anna Frank, Lotito prima della visita in Sinagoga: "Famo 'sta sceneggiata"

È bufera per le parole pronunciate dal presidente della Lazio, Claudio Lotito, prima di prendere il volo da Milano per la visita alla Sinagoga di Roma. Il contenuto della telefonata, che sarebbe stata fatta dal check in dell'aeroporto, fa riferimento alla vicenda degli adesivi antisemiti con l'immagine di Anna Frank con la maglia della Roma rinvenuti nella curva Sud dello Stadio Olimpico dopo Lazio-Cagliari. "Famo 'sta sceneggiata", sono le parole che si sentono nell'audio pubblicato da Il Messaggero"Er vicerabbino ci sarà? Solo il rabbino c'è? Non valgono un ca... questi. Hai capito come stamo? A New York er rabbino, er vice rabbino... Famo 'sta sceneggiata", si sente nell'audio. 

Claudio Lotito ha smentito di aver parlato di "sceneggiata": "Non ho mai detto quella frase". E la sua versione è avvalorata dalla testimonianza del deputato Pd Dario Ginefra. Il parlamentare l'altra sera ha viaggiato sul volo Milano-Roma al fianco dello stesso Lotito. "Non ho simpatia sportiva per la Lazio e non ho da difendere alcuno - racconta in un lungo post su facebook - ho visto un uomo preoccupato di difendere la sua società dal gesto di questi balordi. Alla Lotito questo è avvenuto con una difesa ruvida, per certi versi naif, ma non mi è sembrato che lui abbia mai usato l’espressione 'sceneggiata' riferendosi al gesto riparatorio del giorno dopo, così come riporta la stampa nazionale". Ginefra racconta di un Lotito che: "Si affannava con il suo interlocutore telefonico a trovare un contatto con la comunità ebraica di Roma in assenza del Rabbino capo (in questi giorni a New York) per poter organizzare l’andata in Sinagoga del giorno dopo per la deposizione della corona di fiori alla memoria di Anna Frank e delle vittime della Shoah". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni