cerca

VIOLENZA CHOC NELLA CAPITALE

Minorenni adescate su Facebook e stuprate a Roma, arrestati due nomadi

Due 14enni sono state violentate a Roma da un giovane conosciuto in chat. In manette due ragazzi di 20 e 21 anni, nati nella Capitale da famiglie di origini bosniache e domiciliati in un campo nomadi: sono accusati di violenza sessuale di gruppo continuata e sequestro di persona. Una delle giovani dopo i primi contatti sui social aveva deciso di conoscere di persona il ragazzo e lo ha incontrato insieme all'amica. Lui le avrebbe costrette a seguirlo in bosco in zona Collatina, dove avrebbe abusato di loro mentre il suo amico 20enne faceva da palo, dopo averle legate per non farle scappare. I fatti risalirebbero a maggio scorso ma solo un mese dopo una delle vittime ha raccontato tutto ai suoi genitori che hanno sporto denuncia. Ieri gli arresti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500