cerca

inferno pronto soccorso

L'ospedale Sant'Eugenio di Roma al collasso, la vergogna della sanità nei video choc de Il Tempo

Le nostre inchieste con telecamere nascoste sul dramma che ogni giorno coinvolge tantissimi cittadini

Le file di persone nei pronto soccorso in attesa per ore prima di essere visitate, i malati che si lamentano e aspettano di essere ricoverati, il lavoro difficile che ogni giorno pochi addetti prestano nelle strutture sanitarie del Lazio, ridotte a seguito dei tagli effettuati negli ultimi anni dal governatore uscente Nicola Zingaretti. Ecco le nostre inchieste con telecamere nascoste sul dramma che ogni giorno coinvolge tantissimi cittadini alle prese con una sanità allo sfascio, tenuta in piedi soltanto grazie all’abnegazione di medici e paramedici che si fanno in quattro per assicurare il servizio pubblico.

Corridoi pieni di barelle e malati in attesa che si liberi un posto in reparto. Si presenta così il pronto soccorso dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma. Il nosocomio è sempre più sovraccaricato di pazienti: l'aumento rispetto agli anni passati del flusso di utenti è costante: basti pensare che nel periodo dicembre 2017-gennaio 2018 sono stati assistiti in pronto soccorso 380 pazienti in più rispetto all'anno precedente con un incremento di pazienti trasportati con ambulanza del 118 di oltre il 40%.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • franco

    mansullo

    15:03, 24 Febbraio 2018

    La verità

    Si parla della "vergogna della sanità", pensare quando verrà fatto l'inciucio Renzi-Berlusconi quando per curarsi bisogna andare nelle strutture private, il cui unico fine è il profitto. Questo sembra il loro progetto "il liberismo".

    Rispondi

    Report

  • Franco

    Ruggieri

    10:10, 24 Febbraio 2018

    E' proprio vero

    A dicembre 2014 (3 ANNI FA!!!) vi è stata ricoverata mio suocera e il P.S. era già così. Poi, quando l'hanno dimessa l'hanno messa su una sedia a rotelle SENZA PNEUMATICI e tutta sgangherata. Con il passar degli anni le cose non sono migliorate.

    Rispondi

    Report

Opinioni