cerca

incubo sanità

Pronto soccorso vietati a Roma, la vergogna della sanità nei video choc de Il Tempo

Le nostre inchieste con telecamere nascoste sul dramma che ogni giorno coinvolge tantissimi cittadini

Le file di persone nei pronto soccorso in attesa per ore prima di essere visitate, i malati che si lamentano e aspettano di essere ricoverati, il lavoro difficile che ogni giorno pochi addetti prestano nelle strutture sanitarie del Lazio, ridotte a seguito dei tagli effettuati negli ultimi anni dal governatore uscente Nicola Zingaretti. Ecco le nostre inchieste con telecamere nascoste sul dramma che ogni giorno coinvolge tantissimi cittadini alle prese con una sanità allo sfascio, tenuta in piedi soltanto grazie all’abnegazione di medici e paramedici che si fanno in quattro per assicurare il servizio pubblico.

L’attesa nei corridoi del pronto soccorso degli ospedali aumenta sempre più. Basta prendere due giorni a caso degli ultimi mesi e verificare che a Roma ci sono ogni giorno tanti, troppi pazienti che aspettano in barella di essere ricoverati in ospedale. Colpa non del personale medico, che svolge il suo lavoro con dedizione tutti i giorni, ma dei tagli alla sanità e della scellerata gestione dei nosocomi da parte della Regione Lazio

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500