cerca

strade groviera

Roma, la buca di Portonaccio compie due mesi. E torna a fare la fontana

Di nuovo rotta la conduttura idrica al centro della carreggiata

Oramai è la “Fonte Portonaccia”: è la buca, nata oltre due mesi fa, che il Campidoglio sta curando come si fa coi bambini, con amore e attenzione. Parliamo di una rottura di una conduttura idrica al centro della carreggiata di via di Portonaccio, direzione Largo Preneste, a pochi metri dal semaforo di svolta a sinistra sulla via Prenestina. Una buca originata, appunto, da una rottura di una conduttura idrica che per un paio di settimane ha continuato a far sgorgare acqua. Poi, finalmente, arrivano gli operai che sembrano aver riparato il guasto. E che recintano la buca, coperta con una badilata di asfalto freddo, con due transenne in croce. Lasciandole lì, per oltre quindici giorni, in mezzo alla strada, senza segnalazioni luminose, creando pericoli gravissimi soprattutto per moto e motorini. 

Poi, la segnalazione de Il Tempo - la prima, a questo punto di tre - e dopo qualche giorno le transenne vengono rimosse. E abbandonate sull’aiuola spartitraffico. Mentre la buca, mal coperta, inizia a riaffiorare. Passano meno di sette giorni e l’acqua - come si vede dal filmato - torna a sgorgare. Per ora, piano piano. Le transenne sono sempre abbandonate in mezzo all’aiuola spartitraffico. Tre mesi di incuria e soldi buttati. Più che un Piano Marshall per le buche a volte basterebbe un po’ più di coscienza. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500