cerca

GIOCO PERICOLOSO

Il rugbista perde la testa e placca la giovane arbitro donna Maria Beatrice Benvenuti

Una scena di quelle che non avremmo mai voluto vedere. Non solo per la violenza del placcaggio, peraltro nei confronti di una donna, ma soprattutto perché totalmente incomprensibile. Un vero e proprio gesto di follia. Tutto è successo durante la gara del campionato di rugby di Serie A tra Valsugana e Vicenza. A dirigere la sfida la giovanissima romana Maria Beatrice Benvenuti, che a soli 23 anni è già un arbitro internazionale.

Ebbene, ad un certo punto, senza motivo, l'argentino della squadra ospite, Bruno Doglioli l'ha placcata mentre era girata di schiena. Davanti al giudice sportivo il giocatore ha ammesso la sua colpa senza provare a giustificarsi. È stato interdetto per tre anni da ogni forma di attività federale. Anche il suo club ha ovviamente stigmatizzato il gesto: "La Rangers Rugby Vicenza sospende il giocatore da qualsiasi tipo di attività e condanna in maniera ferma il gesto, contrario ai valori della società e di questo sport".

La giovane Maria Beatrice, nonostante il colpo, ha comunque terminato la partita. In ospedale le è stato poi diagnosticato un colpo di frusta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni