cerca

Borussia-Monaco, critiche a Uefa per aver fatto giocare il match

L'allenatore: nessuno ha chiesto il nostro parere

Milano (askanews) - Una partita persa 3 a 2, in casa, giocata con ancora nella testa il frastuono delle esplosioni che hanno investito il loro autobus. Il giorno dopo la sfida di Champions League perso col Monaco, il Borussia Dortmund, vittima di un attentato terroristico 24 ore prima del match, attacca la decisione della Uefa di rinviare la partita solo di un giorno.

"Avremmo voluto più tempo per preparare questo incontro, per fare i conti con quello che è successo il giorno prima. Invece non abbiamo avuto tempo e la partita è stata sofferta", ha detto dopo il match Tomas Tuchel, l'allenatore del Borussia Dortmund.

"Nessuno ha chiesto la nostra opinione, siamo stati informati della decisione della Uefa da un messaggio. Il fatto che tutto sia stato deciso in Svizzera, dopo quello che ci è successo, ci ha colpito molto".

Una partita tesa, giocata fra misure di sicurezza rafforzate e durante la quale ci sono stati momenti di tensione per il ritrovamento di due zainetti lasciati incustoditi, rivelatisi poi innocui.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni