cerca

Ruggero Cappuccio al Teatro Eliseo con "Spaccanapoli Times"

Fino al 7 maggio, Premio le Maschere 2016, con Giovanni Esposito

Roma, (askanews) - E' in scena a Roma al Teatro Eliseo fino al 7 maggio lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Ruggero Cappuccio, "Spaccanapoli Times", vincitore del Premio le Maschere 2016 per il "Migliore autore di novità italiana". Protagonisti sono i fratelli Acquaviva, interpretati da Cappuccio, Giovanni Esposito, Gea Martire e Marina Sorrenti: i quattro si ritrovano nella casa di famiglia, a Napoli, e ognuno porta in scena il proprio disagio, la propria nevrosi, il proprio smarrimento.

"Uno è uno scrittore, interpretato da me, che scrive versi che detta al telefono a un suo amico critico e lo prega di pubblicarli soltanto dopo la sua morte, e per giunta anonimi, il pittore dipinge quadri ma al termine dell'opera li distrugge, una sorella parla con i defunti, in particolare con suo marito morto, e l'altra sorella attiva varie forme di visionarietà erotica, per così dire. Perché sono in questa situazione? Perché fanno una grande fatica ad adattarsi all'avanzamento cancerogeno di una società che sta demolendo la rete dei rapporti umani, sostanzialmente".

I quattro protagonisti sono frastornati da un mondo che corre troppo veloce, in cui la modernità, le tecnologie, hanno diviso invece che unire, e in cui le loro fragili anime si sono perse. E sul palco si raccontano tra dramma e commedia.

"Non c'è nulla di così tragico in cui non ci sia lo spazio per un sorriso e non c'è mai nulla di così comico in cui non ci sia il tragico estremismo di una tragedia appunto".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500