cerca

Chi è Marine Le Pen, la donna che ha resuscitato l'estrema destra

Risultato storico 15 anni dopo suo padre

Parigi (askanews) - Esattamente 15 anni dopo suo padre, Marine Le Pen è riuscita a riportare il Front national al centro della politica francese. Che il candidato del partito di estrema destra raccogliesse così tanti consensi da superare il primo turno non accadeva dal 2002, quando Jean Marie Le Pen arrivò al ballottaggio, che poi perse, con Jacques Chirac.

La sconfitta al secondo turno contro Macron è lo stesso spettro contro cui ora deve combattere la figlia, 48 anni, dal 2011 alla guida del partito che ha allontanato sempre più dal padre e della sua eredità, trasformando il passaggio di testimone in scontro aperto. Una strategia che ha pagato e ha portato sempre più consensi al Front National che in questi anni si è imposto come catalizzatore delle paure scatenate dal terrorismo internazionale che tanto duramente ha colpito la Francia, del malcontento generale e diffuso per l'aumento dell'immigrazione usata spesso come capro espiatorio, della delusione per le mancate soluzioni a disoccupazione e difficoltà economiche. Non sembrano aver scalfito di molto la sua campagna elettorale le accuse di aver assunto fittiziamente al Parlamento europeo dipendenti del suo partito, pagandoli con i fondi di quell'Europa da cui vorrebbe far uscire la Francia.

Marine Le Pen, due volte divorziata e madre di tre figli, è diventata una delle paladine delle spinte populiste che attraversano l'Europa e ha guadagnato consensi puntando sull'opposizione a tutto lo status quo: anti euro, anti Unione Europea, anti Schengen, in nome di un nazionalismo che dalla Brexit in poi tanta paura fa all'Europa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500