cerca

Argentina, le nonne di Plaza de Mayo trovano il desaparecido 122

L'annuncio dell'associazione che si batte per i diritti umani

Buenos Aires, (askanews) - Le nonne di Plaza de Mayo hanno trovato il disperso numero 122. Si tratta di un bambino nato nel 1977 in un carcere clandestino e subito portato via dai genitori per essere affidato a una famiglia ben inserita nel regime. Ad annunciare la notizia è stata Estela del Carlotto, presidente dell'associazione delle "abuelas", le nonne che da decenni cercano di ricomporre le famiglie spezzate dall'ultima dittatura argentina, quella iniziata nel 1976 e terminata nel 1983, che secondo alcune associazioni che si occupano di diritti umani avrebbe causato circa 30 mila desaparecidos.

"Le nonne di Plaza de Mayo sono felici di informarvi della restituzione del figlio di Iris Garcia Soler e di Enrique Bustamante, che è sparito il 31 gennaio del 1977", ha detto. "Quest'anno compie 40 anni la ricerca di centinaia di famiglie che aspettano ancora di abbracciare i loro cari. Per favore, rompete il silenzio, non lasciamo nel dubbio gli oltre 300 fra uomini e donne che ancora oggi non sanno chi sono", ha concluso Carlotto.

L'associazione per i diritti umani ha ritrovato a Cordoba il figlio di Iris e Enrique, due studenti militanti della gioventù peronista prelevati dalla polizia e rinchiusi in un cercere clandestino. Il figlio, che ha avuto conferma della sua vera identità anche grazie a un test del dna, ha deciso di stare lontano dai riflettori, almeno per il momento. "Ti daremo del tempo, certo - ha detto sua zia, Elena Bustamante, sorella di Enrique - il tempo del cuore, perchè adesso è il cuore ad essere in gioco. Le nostre anime devono poter comunicare. Questo è il mio desiderio più grande. Io ti amo", ha concluso emozionata Elena.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500