cerca

Accordo Enel-Nissan-IIT, arriva la tecnologia "vehicle to grid"

Parte un progetto pilota di car sharing elettrico aziendale

Roma, (askanews) - Arrivano in Italia le prime infrastrutture di ricarica per le auto elettriche "vehicle to grid" (V2G); grazie a un accordo tra Enel Energia, Nissan Italia e Istituto Italiano di Tecnologia, è partito un progetto pilota di car sharing elettrico aziendale con colonnine di ricarica V2G presso la sede dell'IIT di Genova.

Con il V2G le e-car possono considerarsi vere e proprie "batterie con le ruote" in grado di accumulare e reimmettere in rete l'energia non utilizzata. Il tutto, grazie alla gestione bidirezionale della carica, disponibile nelle colonnine e a bordo. Bruno Mattucci, amministratore delegato di Nissan Italia:

"E' il primo caso di car-sharing aziendale fatto con veicoli elettrici dotati della tecnologia vehicle to grid, cioè veicoli che possono scambiare energia con la rete di distribuzione. Il modello è molto semplice, è un car-sharing. Un'azienda si dota di questa tecnologia e la mette a disposizione dei dipendenti attraverso un'app. Chiunque può prenotare il veicolo e usarlo gratuitamente".

Non solo. Il veicolo, una volta tornato in azienda e messo a ricaricare,"nel periodo in cui è collegato alla rete di ricarica contribuirà a scambiare energia con la rete stessa e in questo ciclo il veicolo potrà garantire addirittura un guadagno economico all'azienda".

Per il car sharing Nissan ha messo a disposizione dell'IIT due veicoli 100% elettrici, modello Leaf, oltre a una piattaforma di gestione su app denominata "Glide", Enel Energia ha installato due stazioni di ricarica.

Un progetto innovativo e un modello, secondo Nissan, implementabile in Italia al 90%. Manca ancora, infatti, la possibilità di scambiare energia con la rete, cosa che al momento si può fare con un impianto fotovoltaico ma non con un veicolo elettrico.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni