cerca

Maria Pia de Vito: il jazz è incontro, Wayne Shorter a Ravello

La cantante napoletana cura rassegna jazz per lo storico festival

Roma, (askanews) - Per lo storico festival di Ravello, la cantante e compositrice napoletana Maria Pia de Vito ha iniziato a curare uno spazio tutto dedicato al jazz, che - dice - è una musica che abbatte le barriere perché si suona da pari a pari. Quest'anno ospite di punta sarà il sassofonista statunitense Wayne Shorter - ci ha rivelato Maria Pia durante un'intervista dedicata al suo nuovo album "Core/Coraçao" (Jando Music-Via veneto Jazz) - che con il suo quartetto ben rappresenta questa filosofia.

"Quest'anno mi è stata proposta la direzione di uno spazio interamente dedicato al jazz. Il festival di Ravello ha 65 anni di storia, nasce come festival di musica sinfonica, è in uno dei luoghi più belli del pianeta, sento di dire senza esagerazioni e c'è una sezione dedicata alla danza, alla sinfonica, e in questa sezione del jazz ho voluto quest'anno presentare una certa panoramica sul jazz che oggi si conferma, secondo me, una musica che abbatte le barriere, suggerisce l'incontro, una musica che si suona 'peer-to-peer', da pari a pari, e quindi posso menzionarti un ospite di punta che è Wayne shorter con il suo quartetto che sono l'esempio di questo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni