cerca

Marisa Del Re: Quando mi regalarono 70 carrelli per Arman

Mercante d'arte ha seguito per 20 anni l'artista in mostra a Roma

Roma, 4 mag. (askanews) - A Palazzo Cipolla a Roma "Arman 1954-2005", grande retrospettiva dedicata all'artista francese naturalizzato americano che apre al pubblico dal 5 maggio al 23 luglio. A margine dell'anteprima per la stampa, la mercante d'arte Marisa Del Re ha raccontato un divertente aneddoto sui carrelli di Arman.

"Io l'ho rappresentato per 20 anni, dall'inizio, e l'ho sempre trovato un artista di grande valore.

Mi ricordo che alla fiera di Chicago, fiera d'arte importantissima, mi aveva chiesto la fiera se potevo portare una grande scultura da mettere sul terrazzo, e io dissi ad Arman mi fai una grande scultura da mettere sul terrazzo. Chicago è la patria del marketing americano e lui si ispirò e disse 'benissimo ti faccio la scultura con i carrelli del supermercato".

"Allora però tu trovami i carrelli. Io telefonai al presidente della società che faceva i carrelli di acciaio e gli dissi vorrei comperare 70 carrelli e lui mi disse 'cos'è un supermercato?' e lui mi disse 'che fa la gente entra con il carrello e ci mette i quadri e poi esce?' e io 'no serve a un artista per fare una scultura per la fiera di Chicago'. La compagnia dei carrelli mi regalò 70 carrelli perché lui facesse la scultura che attualmente si trova in un grande giardino di sculture a Saint Louis, in Missouri".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni