cerca

Bellucci: di nuovo madrina a Cannes, che ha cambiato la mia vita

L'attrice a Roma ha presentato "On the milky way di Kusturica"

Roma, (askanews) - "Ho detto di sì per la seconda volta perché comunque penso che Cannes è un festival senza il quale il mio percorso cinematografico non sarebbe lo stesso. Penso che è uno dei festival più importanti, che permette a tutti i film di esistere, dai grandi film ai film più intimisti. Per quanto mi riguarda sono andata con "Irreversibile" e "Le meraviglie", e penso che questi film, che sono film intimisti, hanno avuto un percorso internazionale e sono stati venduti in tanti Paesi grazie a Cannes. Quindi è un festival che permette a tutte le voci di potersi esprimere".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni