cerca

La galleria Cortesi apre a Milano, un omaggio a Walter De Maria

Dopo Londra e Lugano una terza sede: "Qui c'è forte sviluppo"

Milano (askanews) - Ricostruire una sala di una Biennale del passato per iniziare una nuova avventura a Milano. La galleria Cortesi ha deciso di inaugurare il proprio spazio nel capoluogo lombardo con una serie di lavori di Nicola De Maria, uno dei protagonisti della Transavanguardia. Un progetto di grande impatto e storicamente pertinente che Andrea Cortesi, figlio del fondatore della galleria, ci ha presentato così: "Queste cinque grandi tele di De Maria, che si intitolano Test orfica - ha detto ad askanews - sono state esposte alla Biennale del 1990 e tutto è capitato abbastanza per caso: abbiamo conosciuto il proprietario di queste cinque bellissime tele e in più quest'anno c'è una nuova edizione della Biennale di Venezia e quindi abbiamo scelto questo periodo per iniziare una nuova avventura nella galleria di Milano per presentare queste cinque tele".

Fedeli all'idea di fondo del movimento teorizzato da Bonito Oliva, i lavori di De Maria, che vengono venduti in blocco, mostrano le possibilità insite nel ritorno alla pittura e il fascino che ancora mantengono, anche 27 anni dopo l'esposizione veneziana, sembra dire qualcosa anche sulle possibilità dell'arte, che per la galleria Cortesi sono anche quelle di Milano. "La scelta di aprire a Milano la nostra terza sede - ha aggiunto Andrea Cortesi - è dovuta al forte sviluppo che ha avuto la città negli ultimi anni e in più le mie radici milanesi sicuramente mi hanno dato un'ulteriore spinta a lanciarmi in questa avventura".

Dopo Londra e Lugano, ora un grande spazio in Porta Nuova. Nel quale, come a Venezia nel 1990, è possibile rivivere l'immersione nel lavoro di De Maria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni