cerca

Nigeria, liberate 82 delle ragazze rapite da Boko Haram 3 anni fa

Altre #bringbackourgirls ancora nelle mani del gruppo

Roma, (askanews) - A oltre tre anni dal sequestro, 82 delle oltre 250 studentesse rapite a Chibok, in Nigeria, sono state rilasciate dal gruppo Jihadista Boko Haram. Il loro sequestro di massa nel 2014 aveva suscitato un'ondata di sdegno internazionale, con una campagna per la loro liberazione, sostenuta anche da numerose celebrità, attraverso l'hashtag #bringbackourgirls.

Le ragazze sono state liberate in cambio di membri del gruppo detenuti dalle autorità nigeriane. Sono arrivate ad Abuja, dove sono state ricevute dal presidente nigeriano Muhammadu Buhari: "Sono davvero onorato di incontrarvi, voglio assicurarvi che la presidenza vigilerà personalmente su di voi e su come ci si prenderà cura di voi, come ha promesso il governo federale".

E Lai Mohammed, ministro per l'Informazione, ha aggiunto che l'impegno contro Boko Haram va avanti, bisgona lavorare per le altre ragazze: "Questa è solo una fase: abbiamo iniziato la terza, quella che riteniamo possa portare ancora più risultati".

L'associazione "Bring Back Our Girls" ha festeggiato il rilascio: "Oggi siamo così felici per le 82 ragazze. In totale 106 sono state liberate ma continueremo a lottare, ogni giorno, finché tutte non saranno di nuovo a casa" ha detto Aisha Yesufu, a capo dell'associazione.

Delle 276 liceali rapite, infatti, 57 erano riuscite a fuggire dai sequestratori. E ad ottobre 2016, 21 erano state liberate, tra cui alcune con bambini nati durante il periodo trascorso in ostaggio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni