cerca

Napoli festeggia i 30 anni del suo primo scudetto

Riuniti i calciatori di allora, manca Maradona

Napoli (askanews) - "E' stato il giorno più bello della mia vita, è stato il giorno che valeva una vita". Sta tutta nelle parole di Corrado Ferlaino, storico presidente del Napoli, la nostalgia per quel 10 maggio di 30 anni fa, giorno in cui la squadra partenopea vinse il suo primo scudetto, grazie al talento unico di un calciatore che tante gioie portò ai tifosi napoletani: Diego Armando Maradona. Un anniversario che Napoli festeggia con moltissime iniziative a partire dall'incontro ufficiale in Comune di una rappresentanza di quella squadra col sindaco De Magistris. Fra loro Giuseppe Bruscolotti. "La cosa importante è di essere stato lì, insieme ai miei compagni e quindi di coronare la mia carriera perché avevo deciso di rimanere a Napoli e la mia speranza era di conseguire quel titolo tricolore a Napoli".

Antonio Carannante rivive l'emozione di quei giorni. "L'emozione è anche quella di vederci insieme è meravigliosa e questa accoglienza ci fa ancora molto onore e piacere"

Maradona non era con i suoi compagni di squadra in questa occasione ma sarà a Napoli a luglio per partecipare alla partita celebrativa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500