cerca

Agrigento, presunti scafisti arrestati per tratta di esseri umani

Libia: la Guardia costiera blocca 500 migranti diretti in Italia

Agrigento (askanews) - La polizia di Agrigento ha fermato tre nigeriani sbarcati a Lampedusa lo scorso 16 aprile, accusati di associazione per delinquere finalizzata alla tratta e al traffico di esseri umani, sequestro di persona a scopo di estorsione, violenza sessuale, omicidio, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Reati aggravati dalla transnazionalità del reato, dalla disponibilità di armi, dal numero di associati superiore a dieci, dall'aver impiegato sevizie e agito con crudeltà, dall'aver cagionato la morte in conseguenza di altro reato.

Intanto, sul fronte delle migrazioni nel Mediterraneo si segnala il blocco da parte della Guardia costiera libica di un barcone con 500 migranti, di cui 277 marocchini, intercettati alla largo della località di Sabratha, nell'ovest del paese, diretti verso le coste italiane.

Secondo quanto riferito dal portavoce della marina militare Ayoub Kacem, una Ong tedesca, la Sea Watch, ha cercato di impedire l'operazione della Guardia costiera libica all'interno delle acque territoriali tentando di recuperare i migranti e motivando l'azione con il fatto che la Libia non sarebbe un paese considerato sicuro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni