cerca

Amatrice, vicesindaco: ricostruire facendo rinascere le frazioni

Catenacci: primi progetti già arrivati

Amatrice, (Askanews) - Una ricostruzione condivisa con la comunità e che faccia rinascere il tessuto urbano e sociale originario fatto di 69 frazioni su 170 km quadrati di territorio. Queste le direttrici sulle quali ci si sta muovendo ad Amatrice a circa 9 mesi dal terribile sisma che ha sconvolto la cittadina laziale. A margine dell'inaugurazione del giardino degli alberi, un'iniziativa nata grazie a Jaguar Land Rover Italia, il vicesindaco Patrizia Catenacci fa il punto della situazione: "La ricostruzione è appena iniziata, con l'apertura dell'ufficio ricostruzione da parte della Regione Lazio ad Amatrice. Sono già arrivati i primi progetti che verranno analizzati, e chiudiamo con la consegna nei prossimi due mesi delle soluzioni abitative di emergenza da parte della Regione Lazio mentre parallelamente è gia iniziata una fase di ricostruzione anche a seguito delle varie ordinanze emesse dal commissario Errani. Ci siamo, si parte ora".

Sui tempi per ultimare la consegna delle soluzioni abitative, Catenacci è ottimista:

"Sicuramente entro l'estate, l'amministrazione comunale ha voluto fortemente che non si facesse un'unica area di soluzioni abitative di emergenza che avrebbe permesso forse tempi più celeri. Ma questa è una cittadina con 69 frazioni tutte abitate e 170 km quadrati di territorio abbiamo voluto tenere le persone vicine alla loro frazione. E questo ha significato una quarantina di cantieri adesso al lavoro".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni