cerca

Maxi sanzione da 3 milioni di euro a Whatsapp dall'Antitrust

Ha indotto gli utenti a condividere i loro dati con Facebook

Milano (askanews) - Sanzione Antitrust da 3 milioni di euro per Whatsapp per aver indotto gli utenti a condividere i loro dati con Facebook. L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha chiuso le due istruttorie, avviate lo scorso ottobre, nei confronti di WhatsApp per presunte violazioni del Codice del Consumo.

Nel primo procedimento, l'Autorità ha accertato, comminando a WhatsApp una sanzione di 3 milioni, che la società ha, di fatto, indotto gli utenti di WhatsApp Messenger ad accettare integralmente i nuovi Termini di Utilizzo, in particolare la condivisione dei propri dati con Facebook, facendo loro credere che sarebbe stato, altrimenti, impossibile proseguire nell'uso dell'applicazione.

L'altro procedimento istruttorio dell'Antitrust riguarda la "presunta vessatorietà di alcune clausole" del contratto sottoposto agli utenti. In particolare, disposizioni sulle limitazioni di responsabilità per l'app "molto ampie e generiche"; la possibilità di interrompere il servizio "senza motivo e senza preavviso"; il diritto dell'App di risolvere il contratto unilateralmente o quello di introdurre modifiche economiche senza giustificazioni; l'applicazione della legge della California per risolvere le controversie e altro ancora, tra cui la prevalenza della lingua inglese nel contratto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni