cerca

Sindaco Los Angeles: Olimpiade da noi nel 2024, a Parigi nel 2028

"Sarebbe un sogno averla in Francia dopo di noi"

Roma, (askanews) - Il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, sogna di accogliere i giochi olimpici nella città americana nel 2024, e di assegnare quelli del 2028 a Parigi. La richiesta, già portata avanti da tempo, è stata avanzata nuovamente in occasione della visita della commissione di valutazione del Cio a Los Angeles, per fare il punto sullo stato delle infrastrutture già operative.

Dopo la tradizionale cena ufficiale con un parterre di stelle, da Sylvester Stallone al tenore Placido Domingo, la Commissione del Cio ha attraversato Los Angeles in lungo e largo per vedere le infrastrutture che dovrebbero ospitare l'Olimpiade: Staples Center, Coliseum e l'Università Ucla.

"È ancora troppo presto. Abbiamo una commissione di valutazione molto preparata e motivata. Bisogna attendere la fine della visita, e poi aspettare che si riunisca il team di valutazione prima di stabilire quali siano i vantaggi e gli svantaggi della candidatura di Los Angeles ai Giochi olimpici del 2024", spiega Patrick Baumann, presidente della commissione di valutazione del Cio.

Los Angeles è una città che ama le Olimpiadi, una città che respira i Giochi - spiega il sindaco di Los Angeles - è una città dove i giovani crescono con l'atmosfera olimpica, nei loro quartieri, nelle infrastrutture sportive. Vedono ogni giorno atleti allenarsi. Non è una cosa astratta, o un museo".

"Sogno di andare a Parigi nel 2028. Sarebbe un'Olimpiade super".

Roma ha rinunciato a concorrere per i Giochi del 2024 con la decisione della giunta Raggi. Se questa ipotesi di staffetta o forse di accordo fra Los Angeles e Parigi andasse davvero in porto, per l'Italia le possibilità di ospitare le Olimpiadi sarebbero rimandate a non prima del 2032.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500