cerca

Emanuele: giovani migranti possono plasmare futuro dei loro Paesi

Grazie a Progetto Mediterraneo, Fondazione Terzo Pilastro e Luiss

Roma, (askanews) - "Progetto Mediterraneo" offre la possibilità ai giovani studenti provenienti dal Vicino e Medio Oriente, anche profughi o titolari di protezione internazionale, di accedere a una formazione di alto livello per poter plasmare il futuro dei propri Paesi. Il professor Emmanuele Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro, che insieme a Luiss ha lanciato l'iniziativa, ha spiegato gli obiettivi del programma.

"A mio modo di vedere sono due: il primo è sensibilizzare questo paese sul fatto che i grandi problemi che attraversano il nostro stato e l Europa hanno la possibilità di trovare una soluzione guardando da un altra parte, cioè verso il Mediterraneo. Secondo: consentire a questi giovani che disperati si imbarcano sui gommoni per trovare incerto futuro nel nostro Paese, di tornare invece grazie a noi con una preparazione e una cultura di base molto significativa e contribuire a cambiare le sorti del loro paese e della loro vita".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni