cerca

Sold out per Fabrizio Moro a Roma: è il mio tour più importante

Due sere, 26 e 27 maggio, al Palalottomatica, poi in tutta Italia

Roma, (askanews) - FABRIZIO MORO: ANTEPRIMA DEL PACE LIVE TOUR 2017. "Questo è il tour più importante del mio percorso fino ad oggi" dice il cantante, "Ci saranno due ore e mezzo di concerto dove proporremo oltre a tutti brani nuovi dell'album Pace, tutti gli altri brani che ci hanno accompagnato in questi anni di percorso dalla pubblicazione di Pensa (2007) fino ad oggi, sono passati 10 anni quindi due ore e mezza di concerto alle volte mi sembrano anche strette, io suonerei ancora di più".

DUE DATE (26-27 MAGGIO) AL PALALOTTOMATICA DI ROMA: "il 26 maggio è già sold-out, speriamo di fare sold-out anche il 27

"L'appuntamento di Roma è forse il più importante, intanto perché è lo spazio più grande dove suoniamo. Io parlo sempre al plurale perché lavoro con gli stessi musicisti ormai da diversi anni, quindi mi sento più il cantante di una band che un autore solista", prosegue Moro che presenta il suo disco di inediti "Pace" (Sony)

"E' un sentimento, una condizione che rincorro da diverso tempo che a tratti riesco a trovare. Adesso, che ho 42 anni, riesco a trovare nelle cose più semplici. L'ho detto tante volte: la pace è una visione un po' utopica della vita, per lo meno se sei una persona abbastanza ambiziosa e competitiva, però magari la trovo in un bicchiere di vino con un amico, la trovo mentre sto con mia figlia, la trovo nelle piccole cose di tutti i giorni".

TAPPE FRA LE ALTRE ANCHE A PESCARA, REGGIA DI CASERTA, TORINO, LECCE, VERONA, SESTO SAN GIOVANNI

"In realtà l'ansia svanisce piano piano perché negli anni siamo partiti da posti in cui suonavamo davanti a 150 persone. L'importante è far finta di avere sempre lo stadio davanti e dare sempre il massimo"

IL VIDEO di "PORTAMI VIA" HA SUPERATO 25 MILIONI DI VISUALIZZAZIONI

"La parte più importante del mio lavoro è il live. Infatti invito sempre i ragazzi a vedere il concerto perché attraverso i live puoi apprezzare o disprezzare un artista a 360 gradi. Però anche i videoclip, le interviste, gli album in studio, è tutto molto importante, non bisogna lasciare nulla al caso, anche se girare un videoclip non è la parte del mio lavoro che amo di più, infatti non compaio spesso" conclude Moro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni