cerca

Stampa Usa: Trump ha rivelato informazioni segrete alla Russia

Le accuse del Washington Post, la Casa Bianca smentisce

Washington (askanews) - Bufera sul presidente statunitense Donald Trump: a metterlo nei guai ancora una volta sono i suoi rapporti con Mosca. Secondo quanto rivelato dal Washington Post, Trump, durante il suo incontro nello Studio Ovale con il ministro degli Esteri russo Lavrov e l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, già inusuale di per sè, avrebbe rivelato informazioni segrete sulla sicurezza nazionale, le più riservate secondo la classificazione americana, tanto da non essere conosciute in parte neanche all'interno della stessa amministrazione. La fonte è un ex funzionario del governo.

In particolare Trump avrebbe rivelato informazioni ricevute da un paese alleato che non dovevano essere riferite a terzi, tradendo quindi il patto di fiducia, in merito al pericolo di un attacco da una precisa città siriana tramite l'uso di laptop in volo.

Una tegola sull'amministrazione Trump dopo le polemiche per quell'incontro avvenuto a porte chiuse, senza la presenza della stampa americana, ma di fronte a un giornalista dell'agenzia di governo russa spacciato per fotografo ufficiale di Lavrov.

La Casa Bianca ha smentito, bollando come false le informazioni del Washington Post, che hanno però trovato conferme anche su altri giornali americani.

"Non c'è niente che il presidente prenda più seriamente della sicurezza del popolo americano, la notizia è falsa - ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale McMaster, in ammettendo però che "hanno discusso delle minacce su entrambi i paesi, comprese quelle all'aviazione civile, ma in nessun modo sono stati discussi metodi o fonti dell'intelligence".

Una smentita a metà, che non smentisce il cuore della questione, che ora probabilmente verrà affrontata dalle commissioni e interrogazioni parlamentari.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni