cerca

SEI MORTI DA GENNAIO

Ucciso il giornalista Valdez Cardenas: svelava i segreti dei narcos

In Messico chi svela i segreti del narcotraffico ha il destino segnato. Il giornalista e scrittore messicano Javier Valdez Cardenas è stato ucciso ieri da colpi di arma da fuoco a Cualiacán, capitale dello Stato nordoccidentale di Sinaloa. Lo hanno confermato fonti della sicurezza pubblica statale. Valdez, che nel 2011 aveva vinto il premio Libertà di Stampa del Comitato per la protezione dei giornalisti e il Maria Moors Cabot con la squadra del settimanale Riodoce, è stato bloccato e raggiunto da proiettili da un'auto in corsa mentre camminava per strada. Esperto di narcotraffico e della violenza, il giornalista messicano lavorava anche per il quotidiano la Jornada di Sinaloa. Si tratta del sesto giornalista ucciso nell'ultimo anno nel Paese.

Dopo il delitto centinaia di persone sono scese in piazza. I manifestanti a Culiacan chiedono al governatore dello Stato di Sinaloa di proteggere meglio i giornalisti in uno dei paesi più pericolosi per la stampa: dall'inizio dell'anno ne sono stati uccisi sei, dal 2000 ad oggi sono centinaia i reporter uccisi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni