cerca

Nuova bufera su Trump: chiese a Fbi di non indagare su Flynn

Le informazioni passate ai russi erano israeliane

Washington (askanews) - Giorni complicati per l'amministrazione Trump. Secondo il New York Times, il presidente degli Stati Uniti avrebbe tentato di insabbiare l'inchiesta sui contatti fra la Russia e il consigliere alla sicurezza generale Flynn, poi licenziato proprio per aver mentito in merito a quei rapporti. Trump avrebbe chiesto direttamente al capo dell'Fbi James Comey, durante un incontro allo Studio Ovale, di smettere di indagare. Una conversazione considerata tanto inopportuna che Comey decise di lasciarne traccia con un memo scritto. "E' una brava persona", disse il presidente "Spero che lascerai perdere". Solo qualche mese dopo quella conversazione Comey è stato cacciato da Trump.

Un polverone che arriva a sole 24ore dalle rivelazioni del Washington Post secondo cui Trump avrebbe rivelato ai russi informazioni segrete, passata da una fonte nell'Isis agli israeliani si è saputo in seguito. Ricostruzione confermaatd a Trump che ha detto: "Ho condiviso le informazioni su terrorismo e sicurezza in volo, era mio diritto".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500