cerca

"Pietre e vento", il nuovo libro di poesie di Emmanuele Emanuele

L'autore: racconto i sentimenti contrastanti del mio vivere

Roma, (askanews) - E' una delle poesie di Emmanuele Emanuele raccolte in "Pietre e

vento", nuova raccolta di componimenti del presidente della Fondazione Roma e della Fondazione Terzo Pilastro-Italia e Mediterraneo, presentata a Roma a Palazzo Ferrajoli, con letture di Salvatore Martino, alla presenza del poeta Elio Pecora, che ne ha scritto la prefazione e dell'editore Luciano Lucarini (Casa Editrice di Roma).

L'autore Emmanuele Emanuele spiega il titolo, "Pietre e vento": "Sono due elementi che appaiono in contrasto, ma sono connaturati: la pietra è l'elemento che garantisce la continuità delle cose che ci circondano e il vento è quello che in qualche modo le influenza, senza il vento la vita non esisterebbe e senza il vento anche la meraviglia di cui parliamo non avrebbe la possibilità di essere trasferita nelle emozioni degli altri. Io penso che alla base di tutto ci sia sempre questa emotività, che è la base delle poesie, del sentimento dell'arte, la capacità di trasferire con un soffio leggero i sentimenti di ognuno di noi".

Il libro di poesie è diviso in cinque parti: "Una parte riguarda i sentimenti che mi hanno guidato nella vita, un'altra l'amore per la natura, un'altra il ruolo della poesia nell'esistenza, l'amore, elemento fondamentale del vivere e da ultimo quel che riguarda inevitabilmente la fine della vita".

Emanuele ha iniziato a scrivere poesie fin dall'infanzia, ha pubblicato diverse raccolte: "Il primo libro "Un Lungo Cammino" ha raccontato la storia del mio vivere, ne "Le Molte Terre" di quando ho viaggiato vedendo il mondo che mi circondava, "La Goccia e Lo Stelo" significava il rimpianto di tante cose che la vita mi ha dato e poi tolto, e da ultimo questa, "Pietre e vento", sono i sentimenti contrastanti che caratterizzano il mio vivere".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni