cerca

Marcia per i migranti a Milano, antagonisti contestano Pd e Sala

Le immagini senza commento

Milano (askanews) - Una ventina di antagonisti che fanno riferimento al centro sociale Lambretta hanno contestato il Partito democratico, il sindaco Giuseppe Sala e l'assessore Carmela Rozza durante la marcia "Insieme senza muri" a Milano.

A Sala i militanti del centro sociale chiedono di dare la residenza ai migranti, mentre il Partito democratico è stato definito la "peggior destra" e l'assessore alla sicurezza Rozza è stata insultata e ne è stato richiesto l'allontamento dal corteo in quanto accusata della politica di sgomberi delle case occupate e di una posizione "sicuritaria" nei confronti dei migranti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500