cerca

Strategia energetica, da Trevi le parole per le sfide del futuro

Dibattito tra operatori e media in attesa del G7 Ambiente

Trevi, (askanews) - Voltare pagina per mettere fine a incomprensioni, confusione e disinformazione. Perchè la necessità di cambiare una volta per tutte il rapporto che lega gli italiani e all energia non è più procrastinabile. Le scelte energetiche del Paese devono essere frutto di una visione condivisa e di un processo che leghi cittadini, istituzioni e mondo dell industria.

E questo il messaggio che il mondo energetico italiano, lancia da Trevi in occasione delle giornate promosse da WEC Italia e Associazione nazionale per li clima, e che si sintetizza in una Carta in cui vengono messi in fila una serie di punti per favorire le scelte strategiche che sono essenziali all energia del Paese e dei suoi

territori. Partendo da un forte appello al mondo della comunicazione. Marco Margheri, presidente di WEC Italia:

"Il punto da cui siamo partiti, e cioè che l'esigenza che media e sistema energetico si parlino meglio era un punto corretto. Mi sembra che, come dimostrato a Trevi, abbiano proprio voglia di parlarsi".

Un dialogo che a maggior ragione assume carattere di esigenza proprio

per la portata dei temi energetici in una fase di cambiamento e di

transizione come quella che stiamo vivendo. Messaggio chiaro, come

sottolinea la vicepresidente della Camera Marina Sereni:

"La strategia energetica nazionale deve per forza comunicare una transizione che è culturale e di comportamenti, per imprese, cittadini e decisori politici. Questo perchè abbiamo bisogno di superare i combustibili fossili e per farlo dobbiamo convincere operatori, cittadini e imprese a fare scelte consapevoli".

Il filo scorre quindi verso il G7 Ambiente di giugno, con il ministro Gian Luca Galletti che a Trevi raccoglie il contributo delle discussioni di questa innovativa tre giorni. E indica cosa è importante parlando di nuova Strategia energetica:

"Che al centro della SEN ci siano gli obiettivi climatici e ambientali. E' una strategia tutta orientata al risparmio di emissioni di CO2, all'efficienza energetica, alla mobilità sostenibile e alla ricerca di nuove fonti rinnovabili".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500