cerca

Nek all'Arena di Verona, le immagini del "sogno che si realizza"

12mila spettatori e sold out, J-Ax ospite del concerto

Milano (askanews) - Più di 12mila spettatori hanno assistito alla prima volta di Nek all'Arena di Verona: un concerto sold out per festeggiare gli oltre 25 anni di carriera con tutto il repertorio del cantante, dalle hit del passato a quelle dell'ultimo album "Unici". "30 anni fa fantasticavo all'idea di suonare qui ed ecco che il ragazzino diventa un uomo e gli si aprono le porte dell'Arena di Verona: è un sogno che si realizza, credo che una delle cose più belle della vita sia riuscire a portare a compimento i propri sogni".

Sul palco dell Arena Nek oltre alla chitarra ha suonato per la prima volta in concerto anche il pianoforte e i synth: è stata l'occasione per festeggiare anche i 20 anni di "Laura non c'è". "Questa canzone mi ha cambiato la vita, è un pezzo che cantano tutti in diverse parti del mondo, è un privilegio e necessitava di una spolverata. Diciamo che ho preso Laura e le ho detto 'cambiamo i vestiti anni novanta' e usiamo qualcosa di più moderno".

L'ospite di "Nek in Arena" è stato J-Ax, che ha duettato con Nek sulle note dell'ultimo singolo "Freud". "Prima di tutto c'è stato il contatto che poi si è trasformato in qualcosa che abbiamo in comune da condividere, la passione per quello che facciamo. Io arrivo dal pop lui dal rap, ma tante volte ci sono state incursioni ed è successo anche in 'Freud': lui l'ha impreziosita".

Filippo Nek Neviani è l'artista italiano più suonato da maggio 2016 a maggio 2017 con oltre 100.000 passaggi radiofonici e per questo viene premiato ai Wind Music Awards, dove riceve anche il premio per "Unici". "Sono orgoglioso di tutto quello che ho fatto anche gli errori, perchè ho avuto il coraggio di portarli avanti come se fosse una cosa sulla quale credevo, si raggiunge una posizione anche per gli errori fatti, fa tutto esperienza e fortifica le spalle".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni