cerca

Gattinoni: agenzie di viaggio ripartono, meno care e più sicure

"Il 70% turisti si muove col fai da te, opportunità da sfruttare"

Villasimius (askanews) - Le agenzie di viaggio tornano a conquistare i turisti, con un servizio migliore e prezzi concorrenziali rispetto al fai-da-te online. È la tendenza emersa alla convention 2017 di Gattinoni Mondo di Vacanze, l'evento annuale che ha riunito a Villasimius 500 agenzie del network indipendente.

Il presidente Franco Gattinoni: "Il cliente fortunatamente sta capendo che entrare in un'agenzia di viaggi, moderna e strutturata, non è vero che costa di più: a volte costa uguale e a volte costa anche di meno. Ma soprattutto ha consulenza, ha sicurezza e ha un'assistenza che non sempre, o quasi mai, viene offerta dall'online".

Il mercato del turismo organizzato è cresciuto del 7% nel 2016, mentre Gattinoni ha aumentato il fatturato del 17%. Quest'anno è cominciato anche meglio: alla fine di marzo le prenotazioni complessive segnavano un +10%, per Gattinoni un +17%.

"Noi stiamo andando meglio del mercato - ha sottolineato il presidente - vedo un 2017 molto buono. Ma il nostro è un progetto che a me piace chiamare industriale o contadino: è un progetto a lunga scadenza. Noi lavoriamo nel turismo da tantissimi anni".

Oggi solo il 30% degli italiani si rivolge alle agenzie di viaggio e ai tour operator. C'è quindi un 70% di clienti che rappresenta un'opportunità per la filiera turistica, con le agenzie che secondo Gattinoni dovrebbero agire con più incisività. E il web è uno strumento da valorizzare, visto che già il 41% dei viaggiatori naviga online prima di scegliere una vacanza e poi va in agenzia per l'acquisto.

"Credo che il turismo abbia tante sfaccettature - ha aggiunto Gattinoni - e quindi necessiti di tante professionalità e di una cura maniacale su ogni modo di fare turismo e di viaggiare. Noi ci stiamo impegnando proprio a fare questo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni