cerca

Cannes, Robert Pattinson criminale in fuga nel film "Good Time"

Girato in 35 mm dai fratelli indipendenti Josh e Benny Safdie

Roma, (askanews) - L'attore britannico Robert Pattinson torna a Cannes per presentare "Good Time", il nuovo film girato in 35mm dei fratelli registi indipendenti Josh e Benny Safdie, nel quale interpreta Connie, un giovane criminale che cerca di far evadere il fratello di prigione.

"La sceneggiatura ha attraversato molte e diverse incarnazioni nei mesi, mesi, mesi... - ha detto Pattinson - penso ci fosse sicuramente una voce che stavano scrivendo che ho amato immediatamente. C'è qualcosa nella loro scrittura, è qualcosa di musicale, esce semplicemente fuori con facilità. Ma credo anche che per me funziona semplicemente il tempo, un tempo molto lungo, trascorrere un tempo molto molto lungo sulla sceneggiatura e non cercare di forzare nulla".

Pattinson gira un'intera notte per le strade di una New York ostile, cercando di sfuggire alla polizia dopo una rapina fallita, in cui è stato arrestato il fratello.

Josh Safdie: "Questo film e tutti i film che abbiamo fatto, siamo ossessionati con il momento presente... accade nello spazio di una sorta di metafisica del crimine. Credo che il crimine sia il più grande inciampo dell'esistenzialismo, non so".

Il fratello Benny Safdie aggiunge: "Il tempo è divenuto un altro personaggio. Penso sia così per ogni film che facciamo.

Buddy Duress, già protatonista di "Heaven Knows What", film dei fratelli Safdie del 2014, del suo personaggio, Ray, fratello di Connie-Pattinson, dice: "Vive la vita giorno per giorno, così ho sentito il mio personaggio... Insomma sono un criminale, un ex criminale, sto cercando di prendere tutti i miei atteggiamenti criminali che mi hanno fatto fare tutte quelle cose brutte, tutto lo schifo che ho fatto nella mia vita, sto cercando di metterlo a fuoco e trasformarlo in qualcosa di positivo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500