cerca

G7, Giardini Naxos blindata contro la manifestazione No-G7

I commercianti: abbiamo paura, non sappiamo cosa può succedere

Giardini Naxos (askanews) - Porte e finestre blindate a Giardini Naxos per prepararsi a superare indenni eventuali scontri alla manifestazione no-G7 che porterà migliaia di persone nella località siciliana ai piedi della rocca di Taormina, a due passi dal luogo dove sono riuniti i leader dei 7 paesi più industrializzati del mondo. Moltissimi commercianti del lungomare hanno protetto con barriere e assi di legno i propri negozi. Il timore è che possa ripetersi quanto accaduto in altre occasioni di meeting internazionali, e che a farne le spese possano essere proprio i loro negozi.

"Ci spaventiamo, non siamo abituati a vedere il paese così, è un paese allegro e invece è un pochettino, abbastanza triste".

"Questa è una prevenzione perché non si sa mai. Dato che lo stato non paga...".

"Siamo preoccupati per questa situazione perché non sappiamo cosa può succedere".

In occasione della manifestazione principale, il sindaco di Giardini Naxos ha emesso un'ordinanza di chiusura di scuole e negozi.

Intanto, alla vigilia del vertice, due organizzazioni non governative, Greenpeace e Oxfam, hanno inscenato azioni di protesta contro il G7. La prima, in particolare, ha esposto uno striscione sui cambiamenti climatici; mentre la seconda ha inscenato un flash-mob per sensibilizzare l'attenzione sulle politiche contro le povertà nel mondo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500