cerca

Dal pop all'Accademia della Crusca, contro il "piuttosto che"

Giacomo Lariccia diventato paladino della lingua italiana

Roma, (askanews) - Una canzone, contro l'utilizzo erroneo del "piuttosto che" in funzione disgiuntiva nella lingua italiana, che l'ha fatto diventare paladino dell'Accademia della Crusca, tanto da chiamarlo a Firenze a tenere delle lezioni di linguistica. Giacomo Lariccia, cantautore romano ma residente a Bruxelles da 17 anni, racconta l'origine del suo brano "Piuttosto" che l'ha lanciato nel panorama musicale.

"'Piuttosto' è una canzone che è nata in un momento di divertimento - dice Lariccia - ha diversi livelli di lettura: quello grammaticale, quello musicale, quello politico. La cosa divertente di quella canzone fu la relazione con l'Accademia della Crusca che si è interessata al brano, lo ha riproposto più volte sui social network, sono stato invitato a Firenze a tenere un incontro con studenti di linguistica sul rapporto tra lingua italiana e canzone. Ha portato dei bei frutti. E mi ha messo a capo di un gruppo, il "Fronte di liberazione dal piuttosto che", un immaginario gruppo rivoluzionario che vuole ristabilire la lingua italiana".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni