cerca

Sport, Giusy Versace: capisco lacrime di Totti, non smetterei mai

L'atleta paralimpica a teatro con una pièce sulla sua vita

Milano (askanews) - "L'atletica è amore, passione e fatica, dopo Rio ho scelto di prendere una pausa dall'attività agonistica, non posso fare tutto ho le gambe in carbonio, ma il resto è umano". Giusy Versace, campionessa paralimpica, ha messo in pausa la sua passione, lo sport, per dedicarsi al teatro, dove porterà in scena uno spettacolo ("Con la testa e con il cuore si va ovunque", al debutto il 14 giugno al Teatro Manzoni di Milano) tratto dal libro che racconta la sua vita, dall'incidente che le ha portato via le gambe, alla rinascita con lo sport.

L'attività agonistica però resta il suo primo amore, "mi manca, ho compreso bene le lacrime di Totti l'altra sera quando ha detto 'fosse per me non smetterei mai', anche io vorrei non smettere mai", ha detto presentando il suo spettacolo a Milano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500