cerca

Veglia con amici e poi cremazione per l'ex dittatore Noriega

Presidente Panama: la sua morte "chiude capitolo nostra storia"

Roma, (askanews) - L'ex dittatore di Panama Manuel Noriega, morto martedì a 83 anni, dopo averne scontati 30 in carcere per traffico di droga, riciclaggio e per l'uccisione dei dissidenti politici del regime, è stato ricordato nel corso di una veglia funebre tra parenti ed amici, a cui seguirà la cremazione.

"E' stata una cerimonia semplice e l'unica che si terrà. Una cerimonia durante la quale ognuno ha potuto esprimere i suoi sentimenti, le figlie, i nipotini e gli amici", ha detto Ruben Murgas, amico di Noriega.

Noriega, accusato di essere stato sul libro paga della Cia ed estromesso dal potere dai militari americani nel 1989, è morto all'ospedale di Panama City Santo Tomas Hospital dove era stato ricoverato per rimuovere un tumore al cervello.

Su Twitter il presidente di Panama Juan Carlos Varela ha scritto che la morte di Noriega "ha chiuso un capitolo della nostra storia".

La presidente del Comitato per le vittime della dittatura, Maritza Maestre, ha commentato:

"Noriega si è portato con sé parte della verità. Ma non tutta. Noriega non è il solo ad avere ucciso, non è il solo che ha assassinato".

Manuel Estelio Guerra, vittima della dittatura, ha aggiunto:

"Per noi, i parenti (dei dispersi e assassinati, ndr) di Panama questo capitolo, di ciò che è stata questa ditattura, non si è mai chiuso".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni