cerca

Dopo la Cina esce Giorni come nuvole, nuovo disco dei Settegrani

Politica, impegno sociale e leggerezza in un album vero

Como (askanews) - Politica, impegno sociale e leggerezza. C'è un po' di tutto nel nuovo album dei Settegrani "Giorni come nuvole". Dopo il successo avuto in Cina, i tre fratelli di Bizzarrone in provincia di Como tornano con dieci brani inediti e la riedizione di "Ragazza di Nanchino", la commovente canzone dedicata alle donne vittime della guerra che li ha portati a suonare in oriente come racconta Fabrizio Settegrani voce del gruppo.

"Con la Cina è nato un bellissimo feeling. Insieme a uno staff di cameraman e registi siamo stati a Nanchino, abbiamo fatto vari concerti insieme all'Unesco in un festival per giovani, abbiamo realizzato un documentario per raccontare la storia di Nanchino durante l'invasione giapponese del 1937. Loro hanno capito la nostra musica e ascoltato le nostre canzoni, sono piaciuti i testi e la nostra mission musicale: vivere la musica come un impegno e questo a portato a grandi esperienze".

La storia musicale dei Settegrani ha dell'incredibile. Poco conosciuti in patria, sono stati l'unica band a registrare un video in un campo di concentramento. Con il brano Neve diventeremo hanno raccontato la storia del partigiano istriano Radovan Zuccon deportato a Buchenwald dai nazisti. Nel nuovo disco raccontano la loro storia e la complessità della vita.

"Sono tante nuvole, come queste canzoni che raccontano di noi della vita intorno, dei problemi che viviamo tutti i giorni, come le guerre, c'è una canzone che parte da Genova per parlare del problema degli immigrati, una sul problema del sud, una sulla difficoltà di farsi un futuro e racconti di vita vissuta e un po' di romanticismo".

Accanto alle chitarre e al basso, la musica dei Settegrani è arricchita da batteria, tromba, violino, fisarmonica e armonica a bocca per un sound coinvolgente come racconta Flavio.

"Musicalmente acquista un sound più ruvido ma anche raffinato. Abbiamo aggiunto rispetto agli altri album chitarre più graffianti, ma anche fisarmonica e violino che danno l'aspetto più raffinato del lavoro".

Emozioni e storie autentiche che i Settegrani riescono a mettere in musica con uno sguardo positivo e aperto sul mondo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni