cerca

Ragaglini: in Ambasciata a Mosca portiamo la Salomè di Tiziano

Significa "mostrare le varie sfaccettature dell'Italia al meglio"

San Pietroburgo (askanews) - Dalle sale dell Hermitage all Ambasciata d Italia a Mosca. L ambasciatore Cesare Maria Ragaglini, ci introduce a una nuova iniziativa culturale italiana in Russia. Dal 9 giugno al 20 agosto, al Museo Pushkin di Mosca un eccezionale mostra dedicata a tre protagonisti del Rinascimento veneziano. E come biglietto da visita la Salomè con la testa del Battista di Tiziano che passerà da Villa Berg.

Stiamo offrendo al pubblico russo l aspetto culturale dell Italia, che in questi anni è stato particolarmente sottolineato attraverso una serie di mostre particolarmente importanti che hanno riguardato soprattutto i grandi maestri italiani del Rinascimento. Abbiamo iniziato con Tiziano, abbiamo proseguito con Caravaggio, abbiamo avuto Piero della Francesca, di nuovo Caravaggio con i caravaggisti, per finire l anno scorso con una mostra straordinaria, di straordinario valore scientifico, su Raffaello che ha avuto un successo strepitoso con quasi 300 visitatori al Museo Pushkin a Mosca.

Quindi significa che dobbiamo continuare a lavorare su questo, sugli aspetti culturali perché poi il pubblico russo è particolarmente colto, ama moltissimo l Italia in tutte le sue sfaccettature e quindi portare in Russia questi grandi capolavori ovviamente non può che essere di grande prestigio per l Italia, ma fa sinergia per tutto quello che noi facciamo nel Paese: sia gli aspetti politici, sia gli aspetti economici e industriali, finanziari. E quindi mostra le varie sfaccettature dell Italia al meglio di sé".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500