cerca

"Dentro Caravaggio", a Milano in mostra i segreti dei capolavori

18 opere affiancate alle radiografie per scoprire come sono nate

Milano (askanews) - Un omaggio a un maestro lombardo, Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, nella sua città e per il giorno del suo compleanno: si intitola "Dentro Caravaggio" la mostra che sarà inaugurata il 29 settembre, fino al 28 gennaio 2018, al Palazzo Reale di Milano e riunirà opere provenienti dai maggiori musei italiani ed esteri, 18 capolavori per la prima volta riuniti insieme e affiancati alle immagini radiografiche per scoprire il percorso dell'artista dal pensiero iniziale alla realizzazione finale.

Curata da Rossella Vodret, la mostra vuole raccontare da una nuova prospettiva Caravaggio attraverso due chiavi di lettura: le indagini diagnostiche e le nuove ricerche documentarie che hanno portato a rivisitare la cronologia delle opere giovanili del maestro.

"Le novità sono le indagini diagnostiche: non saranno solo esposte una serie di capolavori che coprono tutta l'attività del grande maestro lombardo, ma anche i documenti ritrovati recentemente all'archivio di Stato che impongono una revisione dei primi anni romani di Caravaggio e le indagini diagnostiche che ci hanno rivelato importanti novità sulla sua tecnica esecutiva".

"Le indagini penetrano sotto la pellicola pittorica e ci fanno vedere tutti gli strati su cui ha lavorato comprese le figure e le prime impostazioni e pensieri che ha poi modificato e cancellato. È successo per la figura dell'agnello, simbolo iconografico di san Giovanni nel san Giovanni Corsini, che Caravaggio aveva dipinto in più posizioni e alla fine si è stufano e lo ha cancellato".

"Al momento abbiamo la certezza di 18 opere autografe di Caravaggio e però speriamo di raggiungere un numero più consistente e arrivare col 2 davanti".

"L'obiettivo finale è far comprendere e mostrare al grande pubblico queste analisi che sono la nuova frontiera per la storia dell'arte e il restauro delle opere, sono importantissime e danno altre informazioni non visibili a occhio nudo ai conoscitori, il cui lavoro resta fondamentale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500