cerca

Il Qatar "in quarantena" lancia un appello per un dialogo onesto

Dopo l'embargo, assalto ai supermercati. Iran: pronti ad aiutare

Doha, Qatar (askanews) - La decisione di Arabia Saudita, Emirati arabi uniti, Egitto, Bahrein e Yemen di rompere le relazioni diplomatiche con il Qatar, accusato di sostenere il terrorismo, ha scatenato una corsa selvaggia all'accaparramento con un vero e proprio assalto ai supermercati di Doha, gli scaffali dei quali sono stati rapidamente svuotati da folle di clienti spaventati dalle ripercussioni innescate dalla crisi con gli ex alleati della regione.

L'Iran, l'ingrombrante vicino sciita, si è detto subito pronto a intervenire inviando via mare generi alimentari al Qatar dopo la chiusura dell'unica frontiera terrestre dell'emirato del Golfo, decisa dall'Arabia Saudita.

Intanto, il ministro degli Esteri del Qatar, lo sceicco Mohammed bin Abdul Rahman al Thani, ha lanciato un appello al dialogo mentre ha sottolineato come i rapporti con gli Stati Uniti rimangano saldi nonostante l'attuale drammatica crisi con i vicini del Golfo.

In un discorso trasmesso da al Jazeera, al Thani ha sollecitato un dialogo aperto e onesto per risolvere la crisi e ha insistito sul fatto che non ci sarà escalation da parte di Doha, alleato di vecchia data degli Stati Uniti nonostante i sospetti di Washington sulla sua vicinanza a gruppi come Hamas e i Fratelli musulmani.

I tentativi di mediazione intanto si moltiplicano. Il presidente turco Recep Erdogan, storico alleato del Qatar, secondo quanto dichiarato da un suo portavoce, ha avviato intensi sforzi diplomatici per cercare di risolvere la crisi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni