cerca

Melbourne, sequestra una donna, spara a un uomo: ucciso da agenti

L'attacco rivendicato da Isis, polizia invita alla cautela

Melbourne (askanews) - A Melbourne un uomo ha preso in ostaggio una donna, ucciso una persona e ferito tre agenti prima di essere a sua volta ucciso dalla polizia. La pista seguita dagli agenti è quella del terrorismo internazionale, sia per alcune dichiarazioni rilasciate dall'uomo ai media prima di morire, sia per la rivendicazione dell'Isis, anche se gli inquirenti invitano a prendere con cautela queste continue rivendicazioni dello Stato Islamico.

L'assassino è un uomo di origine somala, Yacqub Khayre, 29 anni, già noto alla polizia. Dopo aver chiamato un servizio di escort ha preso in ostaggio la donna in un albergo e ha ucciso l'uomo alla reception. Gli agenti intervenuti hanno prima tentato un negoziato ma poi hanno fatto irruzione nella stanza uccidendo il sequestratore.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500