cerca

Sudafrica entra in recessione: secondo trimestre di Pil in rosso

Crisi mineraria e disoccupazione effetti più intensi e visibili

Johannesburg (askanews) - La crisi è davvero globale e non risparmia neppure i Brics, i cinque paesi delle maggiori economie emergenti. Il Sudafrica è entrato ufficialmente in recessione. Secondo i dati dello Statistics South Africa, l'ente statistico di Pretoria, il Pil del Sudafrica, l'economia più industrializzata del continente, ha registrato una battuta d'arresto dello 0,7% dopo il declino dello 0,3% registrato nella parte finale del 2016. Un secondo trimestre consecutivo in rosso che getta il paese nella recessione per la prima volta dal 2009.

I tempi d'oro dei Brics, Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, sembrano alle spalle. I primi due sono caduti in pesanti recessioni, a causa di diversi fattori tra cui il collasso di petrolio e materie prime, l'India è quella che pare reggere meglio, almeno per ora, mentre la Cina naviga in acque molto agitate.

Nell'economia sudafricana i problemi non mancano. Il cruciale settore minerario ha subito una drammatica crisi produttiva che risente della caduta delle vendite di minerale di ferro, legata al crollo dell'industria dell'acciaio. Non va meglio nell'agricoltura mentre la disoccupazione è cronicamente alta e tra i giovani registra tassi ancora più elevati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni