cerca

Giappone, Parlamento approva legge per l'abdicazione di Akihito

All'83enne imperatore succederà il figlio primogenito Naruhito

Tokyo (askanews) - Il Parlamento giapponese ha dato il via libera alla legge che consentirà all'83enne imperatore Akihito di lasciare il trono al figlio primogenito, aprendo la strada alla prima abdicazione in Giappone negli ultimi due secoli.

Akihito nell'agosto scorso aveva suscitato grande scalpore, lasciando filtrare in un discorso televisivo il suo desiderio di fare un passo indietro temendo di non potere più svolgere i compiti legati al suo ruolo di simbolo della nazione e dell'unità del popolo, a causa dell'età e delle sue condizioni di salute.

La legge è ad personam, nel senso che è prevista solo per Akihito e stabilisce che dovrà cedere il posto all'erede al trono, il principe Naruhito, in una data che sarà fissata per decreto, entro tre anni dall'entrata in vigore della disposizione.

Se tutto andrà come previsto, secondo la stampa giapponese, l'imperatore potrà rinunciare alle sue funzioni alla fine del 2018 e lasciare il Trono del crisantemo all'inizio del 2019, dopo tre decenni di regno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni