cerca

Casaleggio: dobbiamo pensare a una crescita a doppia cifra

"Per l'inefficienza nella burocrazia persi 2 punti di Pil"

Rapallo (askanews) - "Si ragiona sulla crescita dello zero virgola, ma penso che dobbiamo cominciare a pensare alla doppia cifra".

Lo ha detto Davide Casaleggio, nel suo intervento al Convegno dei Giovani di Confindustria a Rapallo, aggiugendo che è "Tramite l'innovazione che possiamo crescere oltre lo zero virgola e lo si può fare tramite ricerca e sviluppo".

L'inefficienza della burocrazia, inoltre, ha spiegato il figlio di Gianroberto Casaleggio, ideologo e co-fondatore con Beppe Grillo del M5s, al suo debutto davanti a una platea di Confindustria, costa all'Italia 2 punti di Pil, circa 30 miliardi di euro.

"Se le migliori esperienze venissero trasferite in tutto il Paese - ha spiegato - l'Italia già guadagnerebbe 2 punti di Pil provocati dall'inefficienza della burocrazia".

Casaleggio ha incontrato a rapallo il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, il leader degli under 40 dell'associazione,Alessio Rossi. Allo scambio di battute era presente anche il viceministro dell'Economia, Enrico Morando.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni