cerca

Venezuela, i vescovi dal Papa: il paese merita elezioni libere

Ma Francesco ha detto all'opposizione di superare le divisioni

Città del Vaticano, (askanews) - Il popolo venezuelano "chiede alimenti, medicine, libertà ed elezioni libere" e il Papa ha domandato all'opposizione al presdiente Nicolas Maduro di superare le divisioni interne. Lo spiega monsignor Diego Rafael Padron Sanchez, vescovo di Cumanà e presidente della Conferenza episcopale venezuelana, a capo della delegazione che in questi giorni è stata ricevuta da Francesco in Vaticano per parlare della drammatica situazione del paese.

Di recente "il Papa ha detto che l opposizione è divisa come avviso all opposizione stessa perché con la divisione non si arriva a nessuno obiettivo, il Papa dice che bisogna cercare l unità prima di tutto".

Lasciare domanda

Il Governo Maduro e l opposizione devono tornare a parlarsi?

"Penso di sì. Oggi la parola dialogo in Venezuela è svalutata perché dall ultima opportunità di dialogo i risultati non sono compiuti, e allora per il popolo la parola dialogo è piuttosto una parolaccia".

Ma c è una possibilità di tornare al tavolo di confronto?

"Si dovrebbe, ma allo stesso tempo in queste circostanze noi pensiamo che il dialogo voglia dire riconoscere la volontà del popolo che chiede alimenti, medicine, libertà ed elezioni libere".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500