cerca

Da Saviano a Patroni Griffi 10 autori italiani per Piccolo Eliseo

Presentata la nuova stagione, e c'è anche "Lampedusa" su migranti

Roma, (askanews) - "Al Piccolo abbiamo quasi 10 novità di autori italiani e questo è il mio gran orgoglio da Gabriele di Luca a Pugni di Zolfo, da Tarantino a Pierattini e questo è un altro punto, che nessuno fa, perché lavoriamo sulla contemporaneità dell'arte, non sulla musealità culturale". Così il direttore artistico dell'Eliseo Luca Barbareschi, ha illustrato la nuova stagione del Piccolo Eliseo.

Il cartellone si apre il 27 settembre con "Purgatorio" di Ariel Dorfman nella traduzione di Alessandra Serra, a cui segue "Ferdinando" (dal 18 ottobre) dal testo di Annibale Ruccello, la fiaba sull'infanzia negata "Pugni di zolfo" (dall'8 novembre) e, spettacolo di punta, "La paranza dei bambini" (dal 29 novembre), ispirato al best-seller di Roberto Saviano.

E ancora "New Magic People Show" (dal 20 dicembre), "Cous Cous Klan" (dal 10 gennaio) di Gabriele di Luca, e la coraggiosa "Lampedusa" da testo inedito di Anders Lustgarten per la regia di Gianpiero Borgia con Fabio Troiano e Donatella Finocchiaro.

Dal 21 febbraio "Stabat Mater" con Maria Paiato, testo di Antonio Tarantino, regia di Giuseppe Marini. Dal 14 marzo in scena "Orphans", noir sofisticato e dalle forti atmosfere del drammaturgo britannico Dennis Kelly.

Seguiranno due opere di Giuseppe Patroni Griffi: "D'estate con la barca" (dal 4 aprile); "Scende giù per Toledo" (dall'11 aprile), diretto e interpretato da Arturo Cirillo, storia di un travestito napoletano.

Con "Novantadue" (dal 2 maggio) Claudio Fava ripercorre l'anno in cui furono uccisi Falcone e Borsellino. Dirompe l'amore nel testo scritto da Filippo Gili e diretto da Francesco Frangipane, "Prima di andar via", (dal 9 maggio).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni