cerca

Ius soli, al via l'iter al Senato fra la bagarre della Lega

E i Cinque Stelle annunciano che si asterranno

Roma, 15 giu. (askanews) - Giornata tumultuosa al Senato per la legge sul cosiddetto "ius soli", la cittadinanza per i giovani cresciuti in Italia figli di non italiani. L'inizio della discussione è stato segnato da una bagarre che ha coinvolto i senatori della Lega Nord.

La questione spacca la politica anche perché il No allo Ius Soli è stato annunciato anche da un post sul blog di Beppe Grillo: il Movimento 5 Stelle si asterrà, il che dati i numeri al Senato equivale a un voto contrario.

La posizione 5 stelle sembra una risposta alla sconfitta al primo turno delle amministrative, il tentativo di andare a pesca di voti della destra; tanto più che si accompagna alla richiesta della sindaca Virginia Raggi di mettere uno stop ai migranti a Roma perché la capitale ne avrebbe troppi, cosa smentita dal ministero dell'Interno.

Fuori da Palazzo Madama intanto in mattinata c'era stata contro lo Ius Soli anche una manifestazione di Casa Pound. Il ddl è in attesa in Senato da quasi due anni. L'ok darebbe la cittadinanza a circa 800mila stranieri, in larga maggioranza cresciuti nel nostro paese. L'iter della legge è appena cominciato, potrebbe riprendere la discussione in aula la prossima settimana.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni